Premessa: questo articolo ha la sola finalità di proporre un confronto fra Terapia Verbale e 5 Leggi Biologiche.
Le considerazioni fatte si basano sulle informazioni presentate nella testimonianza (video o scritta) disponibile pubblicamente; potrebbero mancare dei dettagli (che sono giustamente rimasti all'interno del colloquio privato e quindi non divulgati).

Acufene e Terapia Verbale

Nella testimonianza si parla di rumori interni all’orecchio, ovvero di acufene. Gabriella ha interpretato il sintomo così: “si rumoreggia, qualcuno parla di te”.

Nelle 5 leggi biologiche

Il sintomo ha a che fare con l’udito recente, che appartiene alla categoria di tessuti chiamata Ectoderma. Il vissuto inquadrato dietro questo sintomo, secondo le 5 leggi biologiche, è “non voglio sentire quella voce” (o quelle parole, o quel rumore).

Il fatto che la persona della testimonianza, sentendo le parole di Gabriella o semplicemente ricordandole, avverta una cessazione del rumore indica che effettivamente la lettura fornita corrisponde al vissuto, e si verifica una temporanea conflittolisi.

Sarebbe interessante chiedere alla persona, se ancora gli capita di avvertire il sintomo, in quale orecchio il sintomo è più presente, per capire attraverso la lateralità se si può individuare meglio chi “rumoreggia”.

Il confronto

Il quadro sembra abbastanza chiaro: la persona vuole separarsi dal suono di quelle voci che rumoreggiano e parlano di lei.